Bonus sì, bonus no

Impazza il dibattito sui bonus ai dirigenti delle aziende sull’orlo della bancarotta salvate dal denaro pubblico e sulle responsabilità dei manager nella crisi in corso. Sarebbe interessante conoscere i criteri usati per definire gli obiettivi cui sono associati i compensi variabili. È proprio lì che qualcosa deve aver funzionato male, altrimenti non si spiegherebbe che un’azienda votata al fallimento riconosca premi ai dirigenti apicali. Forse lì qualcuno ha imparato a definire gli obiettivi in modo da portare a casa il bonus comunque vadano le cose.

Se esistesse un modo realmente obiettivo di misurare la performance dei dirigenti allora si potrebbe fare una cosa straordinaria: assegnare un bonus ai politici. Per essere più precisi: a coloro che hanno cariche esecutive. Dal Governo del paese al sindaco di un comune, il talento andrebbe remunerato sulla base dei risultati conseguiti.

Non è equo che il sindaco di una città capoluogo di regione, con più di 200mila abitanti, e le responsabilità che ne conseguono, abbia una remunerazione inferiore a quella del capo-macelleria impiegato nei suoi supermercati (il sindaco in questione è anche imprenditore nel settore della distribuzione). Possiamo essere felici che lo faccia per la gloria, per l’onore di servire i propri concittadini, o per il piacere di esercitare un potere, ma sarebbe più facile attirare persone competenti che si impegnino a realizzare servizi ed opere pubbliche per i concittadini se le cariche esecutive fossero remunerate in modo coerente con il mercato del lavoro privato. Anche sulla base di obiettivi ai quali legare una parte variabile dei compensi.

Purché il consulente che definisce i compensation package non sia quello utilizzato dalle banche e dai produttori d’automobili americani salvati da Obama.

Annunci

Autore: robertobasso

Direttore della Comunicazione del Ministero dell'Economia e delle Finanze. Le informazioni contenute in questo blog sono fornite a titolo personale e le opinioni espresse non impegnano ad alcun titolo l'istituzione per cui lavoro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...