comunicazione è relazione

il blog di Roberto Basso sulla comunicazione di pubblica utilità e varia umanità

Basta inseguire. Educare, soltanto educare

Le marche commerciali che hanno saputo sviluppare un’identità al di là del prodotto hanno operato in una prospettiva di lungo termine: hanno di fatto educato i consumatori a prodotti sempre nuovi, nuove categorie di consumo, nuovi bisogni. Hanno saputo affermarsi come brand, soggetti dotati di una personalità. Se non hai personalità non “comunichi”. Puoi parlare, urlare, diffondere messaggi. Ma non puoi “comunicare”. Cioè non hai nulla da “mettere in comunione”, da condividere.

L’on. Silvio Berlusconi è un leader carismatico dotato di due leve straordinarie: l’insieme delle qualità che ne fanno un fuoriclasse della competizione elettorale; una posizione dominante nel sistema della comunicazione di massa che gli consente di “educare” il suo pubblico.

Ecco, la parola-chiave è questa: educare. Gli ideologi più feroci (Mao), i dittatori più spietati (Pol Pot), gli idealisti dell’uguaglianza (Gramsci), i santi, tutti i visionari hanno sempre individuato nell’educazione il fondamento di un sistema socio-politico duraturo. Ci hanno provato con l’autorità, con la violenza, con la persuasione, con l’amore. Ma i risultati migliori li hanno ottenuti le marche commerciali.

La proposta politica dell’on. Berlusconi ha una propria personalità: costruita intorno alla libertà (lasciamo perdere se sia o meno nient’altro che un dispositivo retorico, cioè un tema buono per una rappresentazione: la libertà, almeno la propria, è un tratto connaturato nella sua personalità politica). La proposta politica della Lega Nord ha una propria personalità: costruita intorno al federalismo (e alle sue articolate ragioni). Lasciamo perdere tutto il resto, i gazebo, il radicamento, la censura ecc. Questioni di potere, certo, ma per adesso un dato di fatto (una non-variabile della competizione) e di tecnica comunicativa, dove ciascuno è bravo a modo suo.

Lì c’è il cuore. L’identità. La personalità.

Qual è la personalità del PD? Qual è la parola-chiave della sua proposta politica? Intorno a quale idea-simbolo, bandiera, carattere è stata costruita la sua personalità (if any)? Pippo Civati predica da tempo semplificazione e chiarificazione, sarebbe contento se il PD invece di fare confusione articolasse tre temi chiari. Di meno, Pippo, di meno; e molto di pù al tempo stesso: un’idea elementare. Non c’è nulla di sbagliato in ciò che elementare. Scende giù dritto al cuore.

Il PD si è affannato per anni ad inseguire un successo che non può arrivare nel breve termine. In questo inseguimento ha scambiato per fallimento un successo come il risultato delle elezioni politiche del 2008 (ma qualcuno poteva veramente pensare che dopo l’esperienza di un governo semi-paralizzato dalla coalizione-carrozzone il neo-partito di Veltroni facesse meglio di quanto ha fatto?). E da allora non si è più dato pace, ruzzolando lungo il declivio della perdita di consenso.

La Lega affina e divulga il suo verbo da più di vent’anni. Da quasi altrettanto Forza Italia ecc Anche Beppe Grillo arriva da lontano: da quanti anni è online il suo blog? E da quanti anni va in giro con i suoi spettacoli “politici”?

Cari democratici: datevi pace, per i prossimi tre anni non ce n’è. Fate il vostro lavoro in Parlamento e nelle assemblee regionali, ascoltate i cittadini nei luoghi di lavoro e nelle associazioni, dovunque si manifesti la quotidianità della vita sociale intorno a temi concreti: l’acqua pubblica, l’ambiente, i diritti negati, l’occupazione, la qualità delle cure e dei servizi. Ascoltate e costruite insieme e in mezzo ai cittadini la vostra identità. Restituitevi la forza organizzativa che he permesso negli anni che furono a PCI e DC di educare e dialogare con il proprio elettorato, tra bocciofile ed oratori.

E allora ne riparleremo.

Annunci

Archiviato in:comunicazione politica, , , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Segui assieme ad altri 3.708 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: