Cannavaro, Buffon e la perfidia

Il ministro Calderoli chiede ai calciatori di ridirai i compensi: in tempi di crisi è una questione morale (o più semplicemente di opportunità?).

Cannavaro e Buffon, a nome della nazionale italiana di calcio annunciano che in caso di vittoria ai mondiali devolveranno parte del premio. A chi? Al fondo per le celebrazioni del 150o anniversario dell’unità d’Italia.

Ora, la destinazione è molto coerente: dall’Italia calcistica all’Italia unita che si autocelebra.

Però: poiché il gesto è una risposta al ministro leghsita Calderoli, che per cultura di partito contesta l’unificazione ottocentesca ma non lo può gridare avendo giurato sulla Costituzione, la destinazione dell’eventuale elargizione dei calciatori è veramente perfida: dà ragione al ministro ma gli fa un dispetto politico.

Perfidi, quei due…

Annunci

Autore: robertobasso

Direttore della Comunicazione del Ministero dell'Economia e delle Finanze. Le informazioni contenute in questo blog sono fornite a titolo personale e le opinioni espresse non impegnano ad alcun titolo l'istituzione per cui lavoro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...