comunicazione è relazione

il blog di Roberto Basso sulla comunicazione di pubblica utilità e varia umanità

La strategia della finzione

Ce lo siamo chiesti il pomeriggio di lunedì 16, dopo i risultati del primo turno: che cosa faranno adesso? E’ in gioco un sistema di potere che si è consolidato in un ventennio. Dopo avere schierato 12 ministri in una settimana venuti a Milano a fare la passerella per il sindaco, firmando protocolli e facendo inaugurazioni last minute, quale strategia adotteranno? Dobbiamo preoccuparci? I tempi sono cambiati, ma di cose inconsulte avvenute per fermare il cambiamento in questo Paese ne sono avvenute tante.

Poi abbiamo sentito di una signora sedicente aggredita, accettata al Pronto soccorso con un referto che non mostra assolutamente nulla se non qualche indolenzimento dichiarato dall’interessata. Ricoverata, pare, si dice, si mormora, soltanto dietro premuroso interessamento di un dirigente (del resto ci sarà pure un motivo se i dirigenti li nominano i politici, no?).

Poi abbiamo cominciato a ricevere testimonianze di: finti punkabbestia che fanno casino in metropolitana dicendo che loro sono “di Pisapia”; finte zingare che distribuiscono opsucoli di Pisapia (certo, facciamo Zingaropoli, giusto a est di Paperino e a ovest di Sucate); e addirittura finti geometri che fanno rilevazioni geodediche annunciando l’apertura del cantiere per “la moschea di Pisapia”.

Poi sono comparsi i manifesti e i volantini che stravolgono il programma e inventano la città dei gay di culto musulmano e fede comunista, tutta concentrata in un unico, enorme centro sociale, da piazza Duomo al Parco Trotter.

Poi abbiamo visto su Internet pubblicità ingannevoli: ti piacciono i cagnolini (teneri)? Ti piaccioni i gattini (teneri)? Ti piace il Milan? Vuoi il Wi-Fi gratis? Tu clicchi e diventi automaticamente fan di Letizia Moratti (che così in pochi giorni ne raccoglie 30mila).

Alla fine ho smesso di preoccuparmi perché ho capito che cosa hanno messo in campo: la strategia della finzione.

PS: aggiungo che le tecniche per promuovere artificialmente il numero dei fan sulla pagina di Letizia Moratti in Facebook sono molto più sofisticate. Leggete il post di Marco Messori oppure guardate direttamente il suo video su YouTube.

Annunci

Archiviato in:comunicazione politica, , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

robertobasso@twitter

Segui assieme ad altri 3.922 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: