comunicazione è relazione

il blog di Roberto Basso sulla comunicazione di pubblica utilità e varia umanità

Ringraziamenti/5

Quando si parla di competizione elettorale spunta immancabile il sondaggio: quanti punti abbiamo? Che percentuale hanno gli altri? Quando la rilevazione è partita comincia l’attesa: sono arrivati i dati? Quando arrivano? Abbiamo buone notizie?
Il problema è che spesso i dati non sono affidabili. Perché i metodi di rilevazione fanno ormai fatica a intercettare un campione rappresentativo dell’intero elettorato, e allora è necessario ponderare i risultati. Su quale base? Sulle serie storiche, ovviamente. E in presenza di una discontinuità? Beh, allora le ponderazioni non funzionano e le stime risultano sbagliate.
Durante i cinque mesi di campagna elettorale che hanno portato Giuliano Pisapia a Palazzo Marino, abbiamo utilizzato diverse fonti, ma soprattutto abbiamo fatto molte analisi: non ci siamo fermati alle “intenzioni di voto”. Questo ci ha permesso di intuire che un’onda si stava sollevando e che a Milano si poteva vincere.
Devo dire grazie allora ad Alessandro Amadori di Coesis e a Luca Comodo di Ipsos per il supporto analitico delle rispettive società ma anche a Luigi Ferrari per le “letture” semiologiche della nostra comunicazione visiva, a Stefano Draghi per l’elaborazione originale e specifica dei dati, a Paolo Natale per l’analisi dei flussi, a Davide Corritore e ad SWG per il continuo e rassicurante fluire dei dati degli ultimi giorni.
L’analisi dell’opinione in campagna elettorale serve e come. Molto più delle intenzioni di voto. E non è un paradosso.

Annunci

Archiviato in:comunicazione politica, , , , , , , , , , ,

4 Responses

  1. Er cavaliere nero ha detto:

    Chiamasi fattore “C” ma naturalmente di questo eccellente e determinante fattore non se ne parla. Perchè non fa fino e non giova alla futura carriera. Ma è quello che fa la differenza…. 😉 😉

    • robertobasso ha detto:

      Alberto, diceva Seneca che la fortuna non esiste, ma accade che il talento incontri l’occasione. Quindi il fattore C conta eccome, ma nobiliterei la parola di 4 lettere cui alludi con due sostituzioni centrali, una roba da appassionati di enigmistica: da culo a Caso. Con la “c” maiuscola ovviamente.

  2. Franco Bomprezzi ha detto:

    Caro Roberto, due considerazioni personali. La prima è che spesso l’istinto è la precondizione di un’analisi corretta. E’ giusto porsi sin dall’inizio una visione, e poi confrontarla con i dati, e sottoporla al rigore della razionalità. Ma senza quella che una volta si chiamava Weltanschauung non si vincono le guerre, e neppure le battaglie. La seconda considerazione è che casualmente ero inserito nel campione swg degli ultimi giorni, e ho risposto sempre rapidamente al sondaggio quotidiano in vista del ballottaggio, dove ho notato che venivano mescolate ad arte alcune opzioni di risposta, per avere – immagino – la certezza che si era davvero convinti di ciò che si sceglieva (in particolare la domanda: per chi avete votato al primo turno, le liste venivano ogni giorno cambiate di posto). Ecco: la serietà dei sondaggi è stata sicuramente un’altra arma importante. Ma più di tutto, secondo me, ha vinto il fattore P. Il fattore Pisapia.
    Ora non dimentichiamocelo, cercando di proteggerlo da se stesso, o blindandolo oltre misura. Mi piacerebbe molto imparare da te e dalla bella compagnia che hai citato. Mi piacerebbe molto, da esperto di comunicazione sociale, partecipare al presente e al futuro.
    Franco Bomprezzi

    • robertobasso ha detto:

      Caro Franco, gli istituti hanno lavorato bene ma soprattutto con Giuliano non ci siamo orientati a capire i “gusti del pubblico” per adeguarci, piuttosto ci siamo assunti la responsabilità di convincere gli elettori della bontà della visione. E come ho scritto qui, non c’è dubbio che il fattore P sia stato determinante! Un abbraccio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Segui assieme ad altri 3.922 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: