comunicazione è relazione

il blog di Roberto Basso sulla comunicazione di pubblica utilità e varia umanità

La #belladdormentata tra il basso del politicando e l’alto dell’amore

La vicenda che preferisco nel film La bella addormentata di Marco Bellocchio si svolge tra una tossicodipendente che aspira al suicidio (la conturbante Maya Sansa col suo sguardo semnpre severo) e un medico affetto dalla sindrome “io la salverò”. Metafora del conflitto tra la pulsione di vita e la pulsione di morte. Meno avvincente l’altra vicenda che si svolge in contemporanea: l’attrazione tra la volontaria pro-vita e il fratello del volontario pro-diritti.
In comune tra queste storie ci sono l’amore e l’innamoramento come chiave del riscatto e leva salvifica dell’esistenza. La presenza dell’amore restituisce serenità a quel passaggio ineludibile e connaturato alla vita che è la morte. Lo ha raccontato bene Lella Costa questa sera a L’Infedele leggendo la lettera della nipote del cardinale Martini.
Il resto del film è politica: cioè, hic et nunc, in Italia di questi tempi, quella schifezza di comportamenti di alcune persone che fanno scempio dell’interesse generale. Sigillata in quella straordinaria scena con Toni Servillo e Roberto Herlitzka.

Annunci

Archiviato in:comunicazione e basta, comunicazione politica, , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

robertobasso@twitter

Segui assieme ad altri 3.708 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: