comunicazione è relazione

il blog di Roberto Basso sulla comunicazione di pubblica utilità e varia umanità

Attuazione? Vedi alla voce impresa

Attuazione. Per come viene raccontata, sembra che sia una storia di leggi. Leggi scritte, ma che non funzionano perché hanno bisogno di altre leggi scritte. Soluzione: una legge si promulga quando è completa. Mancano i dettagli? Non si promulga fino a quando non ci sono tutti i dettagli.
Magari così è un po’ eccessiva come posizione, ma negli anni passati abbiamo visto decreti legge che rimandavano a 30-40 norme di secondo livello. Poi dopo qualche mese si scopriva che alcune di quelle norme non erano in realtà praticabili, che nel frattempo era cambiato il mondo e non servivano più, oppure semplicemente erano state inserite per accontentare nel processo legislativo qualche parte in causa, qualche parlamentare, senza necessità né convinzione.
Una misura che consenta di procedere d’urgenza con atti che avviano un processo destinato a completarsi rapidamente c’è. Ma non è una misura fissa, da scrivere a sua volta in una legge. La si definisce caso per caso mettendo accanto ai giuristi degli esperti di pianificazione operativa: non servono dei premi Nobel, il mondo è pieno di persone che hanno competenze di questo tipo e sanno usare Project o un’altra applicazione per gestire un diagramma di Gantt. Persone che valutano la concatenazione concreta e cronologica degli eventi descritti astrattamente dalle norme, fanno una stima dell’impatto, esplicitano i risultati attesi. E poi passano all’implementazione: controllando il progresso verso il raggiungimento degli obiettivi e intervenendo per sollecitare e sanzionare i comportamenti di chi ha una responsabilità nel processo. Si finisce quando si è raggiunto l’obiettivo. A prescindere da inquadramenti, ruoli dirigenziali, mansioni eccetera.
Guardiamo un momento a come funziona un’impresa: quante regole ci sono? Poche. Ci sono invece 3 dimensioni che fanno marciare l’organizzazione verso i risultati: 1. Obiettivi 2. Scadenze 3. Responsabilità.
La macchina amministrativa funziona secondo le leggi e tutto il lavoro è organizzato secondo le disposizioni legislative. La macchina dell’impresa (se l’impresa funziona bene) segue un piano ma si adatta all’ambiente circostante: più che compiti e ruoli le persone hanno obiettivi, e la loro performance viene misurata non sulla conformità a un sistema di norme ma sull’effettivo raggiungimento di obiettivi.
Si chiama execution. Si chiama implementazione.
Il confronto tra le cultura giuridico-formale delle amministrazioni e il pragmatismo esecutivo dell’agire d’impresa è una fonte straordinaria d’apprendimento per entrambi gli ambienti. Me ne ero occupato un po’ anni, ricercando e scrivendo così. Sarebbe il caso di riprendere il discorso.

Annunci

Archiviato in:Governo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

robertobasso@twitter

Errore: Twitter non ha risposto. Aspetta qualche minuto e aggiorna la pagina.

Segui assieme ad altri 3.708 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: